Presentata l’iniziativa ‘Liberi anche di cantare e ballare’. Colonna sonora dell’evento sarà ‘Bella Ciao’ nella versione di Paolo Fresu

È stata presentata a Roma l’iniziativa Liberi anche di ballare e cantare, promossa da Anpi, Arci, Insmli e Radio Popolare. L’evento, che ha avuto il riconoscimento della Struttura di missione del Governo per gli anniversari di interesse nazionale e l’adesione della Confederazione italiana tra le Associazioni combattentistiche e partigiane, vuole essere un ‘omaggio corale’ alla Resistenza ispirato alla grande Festa Popolare dell’estate 1945 che l’allora sindaco di Milano, Antonio Greppi, promosse per festeggiare in piazza con canti e balli l’avvenuta liberazione dall’occupazione nazi-fascista. E saranno proprio le feste in piazze, circoli, luoghi simbolo della Resistenza a celebrare il 24 aprile sera la vigilia del settantesimo anniversario della Liberazione con centinaia di iniziative che si terranno in decine di città italiane.
Tanti luoghi che saranno uniti allo scoccare della mezzanotte dall’esecuzione di una delle canzoni simbolo della lotta partigiana: Bella ciao. E proprio di Bella ciao è stata presentata la versione realizzata appositamente per l’evento dal musicista Paolo Fresu, una cover jazz
della celebre canzone che sarà la colonna sonora di Liberi anche di cantare e ballare. È stato inoltre presentato l’elenco delle iniziative comunicatoci finora che conta già più di 50 città. Concerti, feste in piazza, djset, letture partigiane,
fiaccolate, spettacoli pirotecnici, flash mob, momenti di commemorazione e di incontro avranno luogo dal Nord al Sud d’Italia per rendere omaggio a quanti 70 anni fa sacrificarono la loro vita per la libertà di tutti. Info e aggiornamenti sulle iniziative su http://www.liberidicantareballare.it/ Le iniziative in programma il 24 e il 25 aprile vanno segnalate a castagnini@arci.it

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email