A Reggio Emilia la Mostra mercato del Fumetto il 3 e 4 dicembre

Torna, come da tradizione da oltre 25 anni, la Mostra mercato del Fumetto di Reggio Emilia. Giunta alla sua 57a edizione, la kermesse fumettistica reggiana è come sempre organizzata dall’Anafi (Associazione Nazionale Amici del Fumetto e dell’Illustrazione) e dall’Arci di Reggio Emilia nei padiglioni delle Fiere di Reggio, nell’ambito della 28a edizione di Cambi & Scambi, fiera reggiana del collezionismo. La Mostra mercato del Fumetto di Reggio Emilia è comunemente riconosciuta come il paradiso per tutti coloro che collezionano e scambiano albi, giornalini, riviste, fascicoli di un tempo, il cosiddetto ‘fumetto antiquario’. È per questo motivo che a Reggio in occasioni come questa convergono i collezionisti da tutta Italia, visto che si tratta di uno straordinario e – ormai nel nostro Paese – unico momento di incontro di domanda e offerta di piccoli tesori, preziosi per ognuno in modo diverso, a seconda anche del significato e dei ricordi, delle emozioni che essi suscitano in tutti gli amanti di questo settore di quella che Hugo Pratt chiamava ‘letteratura disegnata’. In questa mostra si possono trovare fumetti e serie complete ormai introvabili altrove, grazie alla presenza di circa 150 fra espositori e collezionisti privati, con numerose case editrici amatoriali che stampano, o ristampano, le avventure degli eroi popolari del periodo ante e dopoguerra, come Tex, Zagor, Capitan Miki, Blek Macigno, il Piccolo Sceriffo, e altri ancora, ma anche naturalmente, gli eroi di carta più recenti, come Dylan Dog o Nathan Never, Orfani o The Walking Dead, i manga e i supereroi, gadget e miniature 3D. Nell’ambito delle due giornate, grande protagonista della rassegna sarà Hermann (Hermann Huppen), uno dei grandi maestri del fumetto europeo e mondiale, ospite speciale che sbarca a Reggio dopo aver vinto nel gennaio scorso il Grand Prix d’Angoulême, ovvero l’Oscar europeo del fumetto. Altri graditi ospiti: Alfredo Castelli, il ‘papà’ di Martin Mystère, Marco Verni, uno dei principali disegnatori di Zagor (dopo la scomparsa di Gallieno Ferri), Gianni Freghieri (storica firma di Dylan Dog, personaggio che proprio in questi giorni ‘compie’ 30 anni) e altri ancora.Oltre ai numerosi espositori collezionisti privati, e ai negozi specializzati, anche la mostra di quest’anno si caratterizza per un’importante rappresentanza di piccole ma agguerrite case editrici che producono fumetti italiani e stranieri: come ReNoir e Nona Arte, 001 e Allagalla, Mencaroni e Fumo di China, Mercury e Grifo, Nicola Pesce Editore e Cosmo, per non parlare di significative associazioni come lo storico GAF di Firenze o Cronaca di Topolinia di Torino.

Di Paolo Gallinari Arci Reggio Emilia

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email