Giovanisì in tour: il progetto raccontato dai giovani toscani arriva il 10 maggio a Livorno

Spettacolo alla Casa Circondariale di Livorno

Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, continua il tour informativo in cui i protagonisti sono alcuni degli oltre 256.000 beneficiari del progetto regionale.

Dopo la prima tappa del 2018 a Firenze,  “Giovanisì in tour: il progetto raccontato dai giovani toscani” vi aspetta giovedì 10 maggio a Livorno .

Durante l’incontro, organizzato in collaborazione con il Comune di Livorno e con l’Associazione Progetto stradasaranno direttamente i giovani beneficiari attraverso le loro storie, a raccontare Giovanisì: da chi ha aperto un’ impresa a chi ha svolto il Servizio Civile, da chi ha fatto un tirocinio o chi ha colto una delle tante opportunità per formarsi.

Ascolteremo Maria, che racconterà come il periodo di servizio civile regionale che ha da poco concluso le è stato utile per trovare la propria strada ed entrare in contatto con future opportunità lavorative nell’ambito dei servizi per l’infanzia.
Interverranno anche Rosa e Diletta, giovani laureate in servizi sociali che, dopo aver svolto un tirocinio formativo non curriculare, sono state assunte per un lavoro strettamente correlato ai propri studi, presso il centro di ascolto di un’associazione del territorio.
Alice e Leonardo, invece, per avvicinarsi al lavoro che vorrebbero fare, hanno scelto di intraprendere un percorso di formazione tecnica e professionale, frequentando due corsi IFTS finanziati dalla Regione Toscana nell’ambito di Giovanisì, rispettivamente nel settore della promozione territoriale e nel settore della logistica.
Inoltre ci sarà chi, come Dario, ha deciso di crearselo il lavoro, avviando un’attività in proprio. Infatti, attingendo alle agevolazioni di Giovanisì- Regione Toscana per favorire l’imprenditoria giovanile, ha aperto un risto-pub insieme ad altri due giovani soci.
Anche Luciano ha aperto un’attività nel campo della ristorazione, ma ci è arrivato seguendo una strada diversa: ha acquisito la sicurezza e le competenze necessarie a compiere questo passo, grazie al coinvolgimento in un progetto rivolto ai Neet, promosso da un’Associazione del Terzo Settore e finanziato nell’ambito di un bando sperimentale dell’area Giovanisì+.

Insieme ai giovani, lo staff Giovanisì, illustrerà le misure e i bandi inseriti nel progetto regionale. Modera l’evento Simona Bellocci, giornalista di intoscana.it

QUANDO E DOVE

Giovedì 10 maggio, ore 17.30 – 19
c/o Cisternino di città – L.go Del Cisternino 13 – Livorno
E’ consigliata l’iscrizione mandando una mail a iscriviti@giovanisi.it

GUARDA IL VIDEO DELLA TAPPA DI FIRENZE

PER MAGGIORI INFO

“C’è una città come tante. Ricca, avida, opulenta, consumista.
C’è una città come tante. Mal governata.
C’è una città invasa da topi. Topi che non si nascondono, ma escono allo scoperto per mangiarsi tutto.
Il governo non può più far finta di niente e promette “una bella poltrona” nel palazzo granducale a chiunque riesca a liberare la città dalla piaga dei topi.”

Chi volesse partecipare come pubblico allo spettacolo “Topo dopo topo” regia di Lara Gallo e Francesca Ricci, per il giorno 20 dicembre 2023 alle ore 14.00 all’interno della Casa Circondariale di Livorno, dovrà inviare il proprio nome e cognome, luogo e data di nascita al seguente indirizzo mail

prenotazionicarcere@gmail.com

entro e non oltre il 5 dicembre 2023.

I nominativi saranno oggetto di controlli da parte dell’Amministrazione penitenziaria, pena la non possibilità di partecipazione allo spettacolo.

Lasciate ogni smartphone in macchina, oh Voi che entrate.

Condividi